La nostra missione è quella di fornire soluzioni software veloci, efficienti, a costo contenuto che definiscano nuovi standard nell'industria dello sviluppo software.
  • R-Studio: Recupero dati da computer non funzionante
introduzione

A volte i computer si guastano. Possono essere riparati o sostituiti, ma molto spesso il problema più importante è recuperare tutti i file importanti che contengono. Questo articolo ti fornirà una guida dettagliata passo passo su cosa fare per recuperarli da un computer non funzionante utilizzando il programma di recupero dati R-Studio.

Identificazione del problema

Per prima cosa, dobbiamo identificare l'origine del problema. Si tratta di un difetto hardware o software (un crash del sistema operativo, ad esempio)?

  • Di seguito vediamo alcuni sintomi che indicano che il computer non si avvia a causa di un problema software: il computer si accende, inizia la procedura di avvio, Windows inizia a caricare ma poi si arresta e il computer si blocca o si riavvia. In questo caso, i file possono essere recuperati utilizzando R-Studio Emergency. Il nostro articolo Recupero di file di emergenza utilizzando R-Studio Emergency descrive questa procedura. Oltre a questo articolo, ti consigliamo di controllare lo stato S.M.A.R.T. prima di tentare il recupero dei file.
  • Ora vediamo come il computer indica che non può avviarsi a causa di un problema hardware: il computer non si accende, si sentono segnali acustici insoliti durante l'avvio, la procedura di avvio si interrompe bruscamente, il computer emette un avviso sul malfunzionamento dei componenti hardware, ecc. In questo caso il ripristino del file richiede alcuni operazioni preliminari con l'hardware del computer. Devi rimuovere il disco dal computer difettoso e collegarlo a un PC funzionante.

Ma prima di procedere oltre, è preferibile prendere in considerazione due cose:

1. Dovresti avere una certa abilità nel lavorare con l'hardware del computer.

2. Guarda i sigilli di garanzia. Se sono integri e vengono rimossi, la garanzia del computer potrebbe decadere.

Preparazione di un computer funzionante per il recupero dei dati

1. Scarica e installa R-Studio. Non è necessario acquistare il programma immediatamente. Puoi aspettare finché non sei sicuro di poter recuperare i tuoi file. Quindi, potrai registrare ed acquistare R-Studio al volo.

2. Verifica di avere spazio su disco sufficiente per archiviare i file recuperati. R-Studio può salvare file su qualsiasi disco locale o di rete visibile al sistema operativo..

Preparazione del disco per il ripristino dei dati

1. Apri il case del computer e rimuovi il disco. È abbastanza facile per un PC desktop, ma potrebbero esserci delle difficoltà quando si apre la custodia di un laptop.

Disco rigido in un laptop

Fig. 1. Disco rigido in un laptop

Clicca sull'immagine per ingrandire

2. Collega il disco al computer funzionante. È possibile utilizzare un adattatore USB/SATA,

Disco collegato a un computer tramite un adattatore USB/SATA

Fig.2. Disco collegato a un computer tramite un adattatore USB/SATA

Clicca sull'immagine per ingrandire

o collegarlo direttamente utilizzando un cavo SATA.

Disco collegato a un computer tramite un cavo SATA

Fig.3. Disco collegato a un computer tramite un cavo SATA

Clicca sull'immagine per ingrandire

Attenzione, collegare il disco tramite cavo SATA solo a computer spento.

Recupero da un disco rimosso

1. Avvia il computer.

Verifica che il disco non mostri alcun segno di guasto hardware:

  • Il tuo sistema non riconosce il disco o appare con un nome insolito.
  • Il disco rigido emette rumori o clic insoliti o si avvia troppo lentamente.
  • I programmi di ispezione SMART segnalano un guasto hardware grave.

Importante! Se ritieni che il disco rigido non funzioni correttamente, NON TOCCARE NULLA! Non tentare di eseguire la procedura di scansione o di ripristino. Non provare a utilizzare altri software di recupero dati. Ricorda, la manomissione di un disco in queste condizioni causerà sicuramente più danni ai tuoi file. Nella migliore delle ipotesi, ti costerà ancora di più quando ti rivolgerai a un servizio di recupero dati professionale. Nel peggiore dei casi, perderai tutti i tuoi file per sempre. Porta il disco a professionisti qualificati del recupero dati. Hanno attrezzature speciali, software e, soprattutto, le competenze necessarie per lavorare con tali dischi.

2. Prova a trovare il disco in Esplora risorse.

Se il suo file system non è danneggiato, Esplora risorse mostrerà cartelle e file su di esso e potrai semplicemente copiarli senza utilizzare alcun programma di recupero dati. Ma prima, ti consigliamo vivamente di controllare lo stato S.M.A.R.T. del disco per vedere se le sue condizioni consentono di lavorarci. Puoi usare R-Studio, vediamo come.

3. Se Windows Explorer non riesce a mostrare i file sul disco, avviare R-Studio.

Individua il disco con il file system danneggiato. Molto probabilmente R-Studio non sarà in grado di mostrare alcun file system. Puoi anche individuarlo basandoti sulla sua dimensione.

Disco con file system danneggiato in R-Studio

Fig.4. Disco con file system danneggiato in R-Studio

Clicca sull'immagine per ingrandire

Quindi controlla lo stato S.M.A.R.T. per assicurardi che il disco sia in buone condizioni. Seleziona la scheda S.M.A.R.T. nel pannello principale di R-Studio.

Parametri S.M.A.R.T. per un disco con un file system danneggiato

Fig.5. Parametri S.M.A.R.T. per un disco con un file system danneggiato

Clicca sull'immagine per ingrandire

Se lo stato di integrità riporta CAUTION, potrebbero esserci dei piccoli problemi con il disco, potresti lavorarci ma con precauzioni e controlli regolari. è consigliato effettuare l'Imaging del disco, anche se potrebbe richiedere ulteriore spazio di archiviazione.

Se lo stato di integrità riporta BAD, le condizioni del disco sono critiche e le possibilità di guasti hardware sono elevate. La migliore raccomandazione pin questo caso è smettere di lavorare con il disco e portarlo a specialisti professionisti. Tuttavia, puoi continuare a lavorare con il disco a tuo rischio, ma fare l'imaging del disco è fortemente raccomandato.

Se i parametri S.M.A.R.T. sono OK, possiamo avviare il ripristino dei dati.

4. Selezionare il disco, fare clic sul pulsante Scansione e selezionare i parametri di scansione richiesti

Parametri di scansione

Fig.6. Parametri di scansione

Clicca sull'immagine per ingrandire

1. Fare clic sul pulsante Modifica e mantenere selezionati solo i file system NTFS e FAT.

2. Verifica che l'opzione Ricerca extra per tipi di file conosciuti sia abilitata, quindi fai clic sul pulsante Tipi di file conosciuti e seleziona i tipi di file che stai cercando.

Tipi di file conosciuti

Fig.7. Tipi di file conosciuti

Clicca sull'immagine per ingrandire

Fare clic sul pulsante Cancella tutto e selezionare solo i tipi di file che si desidera trovare e recuperare.

È possibile ottenere ulteriori informazioni sui parametri di scansione nella guida in linea di R-Studio Scansione del disco.

Quando tutto è pronto, fai clic sul pulsante Scansione. R-Studio avvierà la scansione del disco mostrandone l'avanzamento. La scansione di dischi di grandi dimensioni può essere piuttosto lunga, quindi è necessario un po' di pazienza.

Processo di scansione del disco

Fig.8. Processo di scansione del disco

Clicca sull'immagine per ingrandire

Al termine della scansione, R-Studio mostrerà le partizioni riconosciute (dischi che R-Studio ritiene esistano o siano esistiti sul disco rigido).

Risultati della scansione del disco

Fig.9. Risultati della scansione del disco

Clicca sull'immagine per ingrandire

R-Studio mostrerà i dettagli in diversi colori, a seconda di quali elementi della partizione sono stati scoperti.

Un disco logico o una partizione esistente.
Sia i record di avvio che le voci di file si trovano per questa partizione.
Sono state trovate solo voci di file per questa partizione.
Vengono trovati solo i record di avvio per questa partizione.

Se R-Studio ha trovato più partizioni riconosciute, è necessario determinare quale corrisponde al disco logico su cui risiedevano i file. In generale, si applicano le seguenti linee guida:

  • Se hai intenzione di recuperare file da un disco con un file system danneggiato, molto probabilmente la partizione riconosciuta corretta sarà verde.
  • Se hai intenzione di recuperare file da una partizione precedentemente eliminata o riformattata, molto probabilmente la partizione riconosciuta sarà gialla.

Controllare sempre il file system, il punto iniziale e le dimensioni della partizione riconosciuta. Dovrebbero essere gli stessi per la partizione riconosciuta e il disco da recuperare.

Non sarà sempre così. Anche nel nostro esempio la partizione riconosciuta più probabile è gialla "Recognized0" con una dimensione errata.

Nel caso selezionassi una partizione sbagliata potrai tornare a questo pannello e selezionarne un'altra.

5. Trova i file persi e contrassegnali per il recupero.

Ci sono diversi modi per farlo:

* Navigando nell'albero delle cartelle:

File e cartelle contrassegnati per il ripristino

Fig.10. File e cartelle contrassegnati per il ripristino

Clicca sull'immagine per ingrandire

* Ordinandoli per tipi di file (estensioni) o timestamp.

File ordinati per tipo (estensioni)

Fig.11. File ordinati per tipo (estensioni)

Clicca sull'immagine per ingrandire

Tale ricerca di file è molto importante, poiché in un file system danneggiato i file possono apparire in qualsiasi posizione, a volte molto strana, del disco.

* Mediante la ricerca diretta di file specifici.

Cerca file specifici

Fig.12. Cerca file specifici

Clicca sull'immagine per ingrandire

Consulta la guida in linea di R-Studio: Ricerca di un file per ulteriori opzioni di ricerca dei file.

Tieni presente che una volta contrassegnati per il ripristino, un file o una cartella rimarranno contrassegnati anche quando si passa, ad esempio, dall'albero delle cartelle ai file ordinati in base alla loro estensione. È necessario deselezionare esplicitamente un file se non si desidera recuperarlo.

Durante la marcatura dei file per il ripristino, puoi anche stimare le possibilità che R-Studio possa recuperarli con successo. Fare doppio clic su un file per visualizzarne l'anteprima e vedere i risultati.

Anteprima del file per un file jpg

Fig.13. Anteprima del file per un file jpg

Clicca sull'immagine per ingrandire

6. Recupero dati

Ora, se decidi che R-Studio può recuperare i tuoi file persi, puoi acquistare la licenza e registrarla al volo senza riavviare il programma.

Quando hai contrassegnato tutti i file per il ripristino, fai clic sul pulsante "Recupera contrassegnati" e seleziona una posizione in cui archiviarli.

Luogo in cui archiviare i file recuperati e parametri di ripristino

Fig.14. Luogo in cui archiviare i file recuperati e parametri di ripristino

Clicca sull'immagine per ingrandire

Se necessario, puoi anche specificare i parametri di ripristino e le opzioni per elaborare i settori danneggiati sul disco. Consulta la guida in linea di R-Studio per ulteriori informazioni sulle opzioni di ripristino e settori danneggiati.

Fare clic sul pulsante OK per avviare il ripristino dei dati.

Al termine del processo, R-Studio visualizzerà un breve rapporto sui risultati

Risultati del recupero dati

Fig.15. Risultati del recupero dati

Clicca sull'immagine per ingrandire

Risultati del recupero dati

Ora puoi andare alla cartella con i file recuperati e visualizzare i tuoi file.

Commenti sul Recupero dati
362 feedbacks
Rating: 4.8 / 5
Hi!

I used some software for data recovery on MAC, but THIS IS only one, that help me!!!

THX :)

bye
Tom from Hungary
I want to upgrade it to the technician tool.
This tool is amazing. I was able to recover 5 years` worth of lost photos by imaging 4 disks from a corrupted RAID 10 array.

It did a byte copy of the disks and then replicated the array layout and I could see the files instantly. I`d recommend it to anyone, especially at these license fees. You`ll struggle to get better for the price.
After several attempts, using various softwaretools, I wasn`t able to recover any files from my encrypted drive.
I almost had to come to terms with the darkest of dark scenarios, losing it all to oblivion and no one to blame but myself.
Then I came across the demo version of R-studio and decided to giving it a final try.
YES-yes-yes... Utterly wonderfully fabulously FANTASTIC R-Studio!
The most important files were in good condition so (the paid version of) R-Studio could recover these right away.
Unfortunately ...
I accidentally deleted several gigs worth of data from an external drive - no restore point. I tried other recovery software, but what was `recovered` was mostly junk files in randomized order. Considering the cost of professional data recovery, and given the online reviews, I decided to purchase R-Studio.

Wow. Everything - like, EVERYTHING I had ever moved to the Trash from that drive - was recovered, folder and subfolder structure intact.

I am grateful and beyond impressed at this program`s price point ...